Volnar

Volnar è il cuore del Regno, sede del Palazzo di Vindham II, promotore dell’Unione tra le Nazioni, condottiero alla guida dell’esercito unito che ha sconfitto Izuir. Il Palazzo della Fratellanza si trova nella capitale, Wizian. In Wizian ci sono librerie, botteghe, templi, teatri, arene, è la Città per antonomasia. Un sogno per ogni cittadino, la meta più ambita di ogni viaggiatore. E ci sono anche i bordelli. Tanti bordelli. Nessuno è mal visto a Volnar. Nella Città Biblioteca di Zeva è custodita ogni copia di ogni opera scritta nel corso delle Ere. Tempio è la città santuario dell’Ordine dei Discepoli dei Tre, noto semplicemente come L’Ordine, la confraternita cui appartengono tutti i maghi del Regno. Ogni tempio, ogni altare di Han ospita rune che benedicono e glorificano Tempio, patria delle Arti Magiche, città gemella di Diamante. Il Vino di Finnidon e Q’aran è rinomato e conosciuto in ogni taverna degna di tale nome. Il porto di Pontile e la vicina città di Akoreen sono un luogo di svaghi e stranezze. E ci sono moltissimi bordelli.
L’esercito di Volnar è noto per la fanteria. A Wizian ha sede, si dice, il più segreto corpo militare del Regno, una squadra di soldati scelti tra i più capaci e valorosi di ogni nazione: i Silenti, invisibili difensori della pace e inflessibili persecutori di ogni ingiustizia.
In Volnar è coltivata ogni forma d’Arte, in particolare il teatro. Ogni anno ad Akoreen un festival presenta nuovi drammi e un allestimento del Mahar realizzato con la ollaborazione dei fabbri di Enclave.

Volnar

I sussurratori momaxlu momaxlu